Catalogo

Libri
Diversi
 
Iscrizione

Pensiero di martedi 22 gennaio 2013

«Siate perfetti come perfetto è il vostro Padre celeste» - commento

Quando Gesù diceva: «Siate perfetti come perfetto è il vostro Padre celeste», pensava veramente che noi umani fossimo in grado di raggiungere la perfezione del nostro Padre celeste? Noi non possiamo nemmeno avere un’idea di ciò che Egli è, e quindi come si può pensare che riusciremo un giorno a raggiungere la Sua perfezione? E tuttavia è questo l'ideale che Gesù ci ha dato, perché è il solo che possa veramente soddisfare il bisogno di assoluto che portiamo in noi, l'unico che possa colmare la nostra vita e darle un senso. Un bambino può assomigliare più o meno a suo padre, ma la sua essenza è necessariamente come quella del padre; e poiché Dio è nostro Padre, portiamo in noi i germogli della Sua perfezione. Qualunque sia la loro religione – e anche se non ne avessero alcuna – gli esseri umani non hanno nulla di più essenziale da fare per il proprio sviluppo se non cercare di realizzare la perfezione del Creatore: tutti sono Suoi figli e Sue figlie, e questo ideale irrealizzabile li obbliga a procedere verso di Lui senza mai fermarsi.

Omraam Mikhaël Aïvanhov



\r\n