Catalogo

Libri
Diversi
 
Iscrizione

Pensiero di giovedi 4 agosto 2016

Serenità del saggio - gli viene ispirata dalla sua fede nella forza dello spirito

Da dove origina la serenità che emana dal volto dei grandi saggi? Molto semplicemente dal fatto che essi sono riusciti a vincere la paura di perdere qualsiasi cosa. Si sono elevati fino a quella vetta dalla quale sentono che in loro esiste qualcosa di indistruttibile che non può essere loro sottratto. Qualunque cosa accada, il vero saggio sa che l’unica realtà – in se stesso e in tutti gli esseri – è quella vetta inaccessibile al male e al riparo da tutte le tribolazioni, ossia lo spirito, la scintilla che Dio ha comunicato alla creatura umana. Ma come possiamo arrivare fin lassù? Lavorando su noi stessi, purificando i nostri pensieri e i nostri sentimenti, in modo da dissolvere a poco a poco gli strati opachi che ci separano da quella scintilla e ci impediscono di sentire che essa è l'unica realtà. Ciò che la religione chiama “Provvidenza” origina dalla certezza – radicata in alcuni esseri che ne hanno fatto esperienza – che qualcosa in loro è assolutamente al sicuro e sfugge a tutte le vicissitudini.

Omraam Mikhaël Aïvanhov



\r\n