Catalogo

Libri
Diversi
 
Iscrizione

Pensiero di giovedi 30 maggio 2019

Prove - non impediscono di trovare la pace interiore

La pace, la vera pace, è uno stato interiore stabile e costante. Una volta che siete riusciti a realizzarla veramente, non potete più perderla: essa vi segue ovunque. Direte che, essendo la vita un'alternanza di successi e insuccessi, di abbondanza e povertà, di salute e malattia, di gioia e dolore... è impossibile sentirsi sempre in pace. E invece sì. Quando avrete imparato a ristabilire ogni giorno il legame fra la vostra coscienza e i centri spirituali situati nel vostro cervello e nel vostro plesso solare, più nulla vi turberà veramente. Potrete ammalarvi, perdere all'improvviso tutta la vostra fortuna, essere imprigionati, perseguitati, veder scomparire gli esseri che amate, ma se vi siete aggrappati saldamente a un punto fisso dentro di voi, quella pace non vi lascerà più. Non dico che non soffrirete più, ma soffrire non significa perdere la propria pace. Nella misura in cui la vostra coscienza non ristagna al livello degli avvenimenti, per ogni difficoltà e per ogni prova troverete una spiegazione, una verità che vi rasserena e vi consola. Poiché siete riusciti a proiettarvi fino a una vetta molto elevata, comprendete che le vostre difficoltà e le vostre sofferenze sono passeggere, che voi siete immortali, e che c'è una regione in voi dove nessun male può più raggiungervi.

Omraam Mikhaël Aïvanhov



\r\n